Regolamenti regionali 2018/2019
regolamento-32iqsq0pmu3cxz1t1x08hs
15 ottobre 2018 - 10:29, by , in Competizioni, Homepage, Slider_notizie, Comments off

regolamento-32iqsq0pmu3cxz1t1x08hsIl Consiglio Regionale, nella riunione del 1 settembre u.s. ha deliberato il nuovo REGOLAMENTO REGIONALE per la classe C e D in vigore dal 15 ottobre 2018 oltre ai regolamenti per l’edizione 2019 del circuito di “Coppa Emilia Romagna” e “Grandprix della danza”.

– – – – –

Linee guida attività classe D – Stagione 2018-2019
Il settore divulgativo/ricreativo è riservato a coloro che perseguono essenzialmente il piacere ludico della danza, anche attraverso confronti con altri danzatori di bassa difficoltà tecnico-fisica; pertanto, anche alla luce del dettato legislativo, l’impegno fisico richiesto da detta attività sportiva, che si svolge con tempi di gara ridotti, non richiede la certificazione medica di idoneità alla pratica agonistica ma solamente il certificato medico di idoneità “non agonistica” (art. 3.3 parte generale RASF)

Certificato medico: idoneità all’attività sportiva non agonistica
Età minima: 4 anni
Tempi di gara: Perfomance in coppia: da 1 minuto a 1 minuto e 20 secondi
Perfomance in singolo: da 50 secondi a 1 minuto e 10 secondi
Performance in gruppo: da 1 minuto a 1 minuto e 30 secondi
Abbigliamento:

L’abbigliamento è libero purché improntato a regole generali di sobrietà ed eleganza. Sono esclusi gli abiti definiti per le classi dell’agonismo. E’ necessario indossare scarpe idonee alla disciplina.

– – – – –

Linee guida attività classe C – Stagione 2018-2019

Il settore promozionale è dedicato a tutti coloro che, dopo avere eventualmente iniziato con il settore divulgativo/ricreativo, intendono cominciare un’attività di maggiore impegno imparando i fondamentali su cui incardinare la propria preparazione futura anche in previsione di passare all’agonismo. Il regolamento del promozionale si basa su tecniche e regole codificate per l’agonismo ma limitate nei contenuti al fine di divenire nel contempo accessibili e propedeutiche all’attività competitiva futura.
L’attività sportiva per la classe C, prevista dai regolamenti tecnici nazionali, è normata, per tutte le competizioni, a livello nazionale dal Consiglio Federale.

About author:

Comments are closed here.

Comitato regionale Emilia Romagna